Che partita ragazzi!

Che partita ragazzi!

Un pareggio, poco importa. Quando si ama il calcio, si spera sempre di andare allo stadio per assistere ad una partita come quella di ieri. Spettacolo in campo, spettacolo sugli spalti. La squadra chiama e finalmente lo stadio risponde. Lo ha detto anche Novellino: “Il dodicesimo uomo è stato il pubblico”. Praticamente un circolo virtuoso, in cui la squadra, entusiasmando, spingeva il pubblico a tifare; quest’ultimo, tifando, spingeva la squadra a giocare con grande intensità alla ricerca della vittoria. E’ così che deve essere fino all’ultima giornata per continuare a sognare i play off.

Tante volte il pareggio lascia l’amaro in bocca, si parla solitamente di due punti persi. Non così ieri: il punto conquistato, infatti, è stato accolto con grande entusiasmo al termine di una partita “maschia”, per definirla con le stesse parole di Andrea Mazzarani; una partita che ha fatto divertire, ha fatto gioire, ha fatto star male, ha fatto scoppiare lo stadio al 98′ quando il pareggio è stato raggiunto all’ultimo secondo di gara. Nemmeno i clamorosi errori arbitrali sono riusciti a rovinare l’entusiasmo che si è creato ieri dentro al ‘Braglia’.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy