Guerzoni replica nuovamente Caliendo: ” Non siamo noi a dover condurre le trattative”

Guerzoni replica nuovamente Caliendo: ” Non siamo noi a dover condurre le trattative”

Continua la telenovela a suon di comunicati stampa da ambo le parti: adesso è il turno di Guerzoni

Sembra non terminare più la telenovela che da ieri mattina caratterizza l’ambiente canarino. Dopo la risposta di Caliendo al primo incitamento dell’ assessore allo sport (Giulio Guerzoni) a vendere la società, ecco un nuovo comunicato apparso sulla home page del Comune:

“Non è compito del Comune condurre trattative per la vendita del Modena calcio, se convochiamo la società a un tavolo è per discutere delle inadempienze sulla manutenzione dello stadio”. L’assessore allo Sport del Comune di Modena Giulio Guerzoni replica così alle dichiarazioni odierne di Antonio Caliendo che, in qualità di socio di riferimento del Modena Fc, dichiara di aspettare una convocazione “al tavolo delle trattative” dopo aver attribuito all’assessore addirittura un ruolo di coordinamento di “un imprenditore o un gruppo di imprenditori disposto ad acquistare la maggioranza del Modena Fc”.

“Caliendo – replica Guerzoni – non deve aver letto con sufficiente attenzione. E’ vero che non riteniamo questa proprietà all’altezza delle aspettative che la città ha per la propria squadra. Ed è vero che abbiamo auspicato si faccia presto da parte, ma lo abbiamo detto richiamando le dichiarazioni dello stesso Caliendo sulla vendita della società. Non è compito del Comune, infatti, condurre trattative e semmai arriveremo a convocare la società a un tavolo sarà per discutere delle inadempienze sulla manutenzione dello stadio Braglia previste in convenzione: dalla pulizia della struttura alle condizioni del terreno di gioco, fino al tabellone che, purtroppo, nonostante gli impegni e le promesse, rimane spento”.

fonte: www.comune.modena.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy