Modena – Correggese (2-1): Popescu non convince. Tulissi, che qualità!

Modena – Correggese (2-1): Popescu non convince. Tulissi, che qualità!

Il Modena vince meritatamente la sfida contro la Correggese, attualmente militante nel campionato di Serie D, pur non convincendo ancora del tutto.

Una vittoria da sempre morale, pur se la partita giocata è un’amichevole, ma per il Modena di Pavan c’è ancora molto da lavorare. A meno di una settimana dal start del campionato, la squadra è ancora incompleta soprattutto contando il fatto che non è detto che i vari prezzi pregiati (come Giorico, Rubin ed Osuji) rimangano effettivamente sotto la Ghirlandina. Dalla partita di ieri sono emerse due facce molto contrastanti tra loro del Modena: la prima, positiva, consiste in una squadra aggressiva, vogliosa di giocare e dedita al sacrificio; dall’altra vengono a galla i numerosi limiti tecnici, di qualità e di forma fisica di una rosa giovane (appena 22,9 anni di età la media) composta prevalentemente da esordienti. Dal primo minuto di gioco Rubin, Giorico e Besea prendono posto in panchina pur giocando con il presunto modulotitolare per sabato prossimo contro il Parma: scelta tattica o sono già tutti e tre con le valigie in mano? Si saprà solo dalla prossima settimana quando il calciomercato sarà agli sgoccioli. Inoltre sono presenti anche Granoche e Diakite con l’uruguayano che si sta allenando con il gruppo in attesa di una chiamata dalla B mentre il neo acquisto canarino è in standby per un problema muscolare.

Modena 1° tempo (4-3-1-2) Manfredini; Calapai, Aldrovandi, Marino, Popescu; Olivera, Besea, Salifu; Schiavi; Loi, Tulissi

Calcio di inizio e la squadra canarina però non riesce a far girare il pallone, anzi, è proprio la Correggese ad avere le prime occasioni da gol. Il 4-3-1-2 dovrebbe essere il modulo principale per Pavan con il rombo a centrocampo e la coppia fissa di attaccanti ma si riscontrerà certezza solamente ad inizio campionato. Benino l’attacco con Tulissi convincente sia per qualità che per tenacia,segna anche anche un bel gol al 21′. Un po meno Loi che fatica ad entrare negli schemi di gioco. A centrocampo Schiavi non si vede molto per la prima frazione di gioco sino al gol dell’1-0 quando effettua un ottimo uno-due con Salifu portando poi alla successiva rete di Olivera. Buona la prova dell’ uruguayano, attento e costante, come anche quella del ghanese, il migliore in campo per i gialli: tanta corsa, aggressività e lucidità ma non molto preciso quando si parla di calciare in porta. Besea come mediano non brilla affatto, forse fuori ruolo, forse distratto dalle voci di mercato, sta di fatto che non ha convinto; discorso simile anche per la difesa, ancora molto traballante soprattutto sulla corsia di sinistra con Popescu che si trova fuori forma. Bene Aldrovandi e Calapai, un po meno Marino che è molto impreciso negli appoggi e nelle chiusure. Un Modena che comunque gioca sul pressing asfissiante, soprattutto da parte dei centrocampisti, cercando di portare all’errore l’avversario.

1495757_Modena

Modena 2° tempo (4-5-1 poi 4-3-3) Manfredini (61′ Costantino); Accardi, Cossentino, Zucchini, Popescu (68′ Minarini); Osuji, Giorico, Salifu (83′ Nana); Schiavi (73′ Serroukh), Tulissi (77′ Caselli), Rubin.

Nella seconda frazione vediamo una formazione completamente diversa sia per quanto riguarda il modulo, che da 4-3-1-2 passa al 4-5-1 e poi 4-3-3, sia per i giocatori con il cambio di tutto il quartetto difensivo e del centrocampo. Con il 4-5-1 il Modena prova a contenere l’avversario recuperando il pallone e lanciando in contropiede Tulissi  insieme ad i due esterni di centrocampo che diventano a tutti gli effetti degli attaccanti aggiunti. Difficile però riuscire ad utilizzare questo modulo soprattutto a causa  della fragilità difensiva, Cossentino non da troppe sicurezze e soprattutto visto la possibile partenza di Giorico ed Osuji che ridurrebbe di molto il coeficiente qualità in mezzo al campo. Discreta la prova di Zucchini e Accardi, un po meno quella di Cossentino. Schiavi viene preferito sulla tre quarti più come esterno mentre non bisogna avere dubbi sulle qualità di Rubin sulla corsia opposta che con la Lega pro non centra assolutamente nulla. In mezzo buon lavoro della coppia Osuji – Giorico anche se quest’ultimo si rivela un po troppo falloso. Tra i ragazzi primavera non male Serroukh che prospetta molto bene. Rimangono ancora però dei punti interrogativi soprattutto in attacco e a centrocampo dove mancano due pedine buone per reparto e perchè no anche un’altro difensore.

1495759_Modena

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy