Bassano – Modena: analisi del match e probabile formazione

Bassano – Modena: analisi del match e probabile formazione

Capuano può finalmente schierare la formazione ideale. Ritornano in panchina Marino e Diakite

Con l’ultima vittoria contro l’Ancona, il Modena si trova attualmente fuori dalla zona rossa del playout ma, stando ai prossimi match, la classifica potrebbe farsi molto più pericolosa. Due partite fuori dalle mura del Braglia, il vero tallone di Achille degli uomini di Capuano che da ormai tre anni non riescono ad avere soddisfazioni in trasferta con appena un punto conquistato dall’arrivo del tecnico campano. Il ritmo delle ultime prestazioni però è da playoff con tre vittorie, due sconfitte ed un pareggio per un totale di dieci punti in 6 partite, una media di 1,67 punti a match giocato. La sfida di domani contro il Bassano è fondamentale per invertire il trand ed allontanarsi in maniera più marcata dalla zona rossa che attualmente dista appena una lunghezza. La squadra è quasi al completo ad eccezione del lungodegente Osuji, ancora fermo per il problema che lo sta tormentando da ormai un anno. Con molta probabilità si riaffaccerà in panchina Marino, molto vicino alla data del ritorno in campo, accompagnato dal compagno Diakite che pare abbia quasi totalmente recuperato la condizione. L’ultimo acciaccato è Remedi che subentrerà a partita in corso solo in caso di necessità. Torna a disposizione Fautario dopo la squalifica permettendo così a Capuano di schierare la formazione ideale provata nell’amichevole infrasettimanale contro la Flos Frugi. Padroni di casa che provengono da una sconfitta che pesa sul morale: il Santarcangelo si è imposto 3-0 sui giallorossi bloccando una serie consecutiva di risultati utili durata sei giornate. La differenza di classifica è netta con i veneti a +15 punti rispetto ai canarini.

Capuano avrà a disposizione la formazione ideale per giocare con il consueto 3-5-1-1Manfredini fra i pali , il terzetto di difensori sarà composto da Milesi centrale con PopescuAmbrosini pronti ad affiancarlo rispettivamente a sinistra e a destra. Cambio di fascia per Basso che, con l’avanzamento di Fautario su quella mancina, verrà spostato sull’opposta. A centrocampo Giorico farà da perno in regia mentre le mezzali saranno Laner Schiavi. Nessun dubbio per quanto riguarda l’attacco con Nolè trequartista e Diop prima punta.

1561168_Modena

Modena (3-5-1-1): Manfredini, Ambrosini, Milesi, Popescu, Basso Laner, Giorico, Schiavi, Fautario, Nolè, Diop

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy