Bassano-Modena(0-2): con una squadra così si sogna il decimo posto

Bassano-Modena(0-2): con una squadra così si sogna il decimo posto

Prima vittoria fuori casa della gestione Capuano, seconda consecutiva, arrivata grazie ad un ottima prestazione di tutta la squadra.

Bassano Virtus (4-3-2-1): Bastianoni; Formiconi, Pasini, Bizzotto, Crialese(86’Alberti); Laurenti, Gerli(62’Candido), Zibert(33’Trainotto); Minesso, Fabbro, Maistriello.
A Disposizione: Piras, Alberti, Trainotti, Stevanin, Bernardi, Candido, Tronco, Ruci, Soprano, Bortot, Gashi. Allenatore: Luca D’Angelo

Modena (3-5-1-1): Manfredini; Ambrosini, Milesi, Popescu(75’Calapai); Basso, Laner, Giorico, Schiavi, Fautario; Nolè(90’Olivera), Diop(60’Diakite).
A disposizione: Costantino, Guardiglio, Accardi, Sakaj, Ravasi, Olivera, Diakite, Loi, Aldrovandi, Remedi, Calapai, Chiossi. Allenatore: Ezio Capuano

 

A differenza di altre gare i canarini entrano in campo con il giusto appiglio, il Modena parte subito in quarta,  e i primi venti minuti sono di grande intensità, il Bassano cerca di fare la partita, mentre il Modena rimane basso e corto cercando di sfruttare gli spazi. Al 23′ del primo tempo l’espulsione di Bizzotto  cambia la partita, perché da quel momento i gialli prendono il possesso della metà campo avversaria, non permettendo ai padroni di casa di alleggerire la pressione canarina. Dopo alcune occasioni con Diop protagonista, il Modena al 43′ a in vantaggio, sugli sviluppi di un corner battuto da Schiavi,  la palla arrivata al limite dell’area a Popescu che colpisce di prima intenzione segnando un eurogol. Nella ripresa, il Modena controlla agevolmente la gara, cercando in contropiede di trovare il raddoppio, il Bassano prova ad agguantare il pareggio con l’inserimento di giocatori offensivi, i padroni di casa hanno l’occasione per riportarsi in parità, ma un ottimo Manfredini salva il risultato, e all’88 in una delle tante ripartenze del Modena, Basso, spostatosi a sinistra per l’uscita di Popescu e l’ingresso di Calapai,  è bravo ad avvicinarsi all’area e a servire con un traversone preciso  Nolè che di piatto deposita in rete spiazzando il portiere avversario.

Seconda vittoria consecutiva dei canarini che sono in una condizione fisica ottimale, in settimana i canarini infatti non hanno abbassato la guardia, e anzi hanno lavorato a testa bassa, portando a casa oggi una meritatissima vittoria. Così finalmente i canarini  ritrovano la vittoria fuoricasa, che mancava dalla terza giornata, tre punti che hanno permesso ai gialli di allontanarsi dalla zona rossa di ben quattro misure, e avvicinare a sei lunghezze i playoff.  Con la gestione Capuano la squadra  non solo ha una media da playoff, diciassette punti in undici giornate, ma dimostra anche una grande forza nel gruppo,  il modulo 3-5-1-1  sta dando i suoi risultati,  supportati dalle ottime prestazioni dei due esterni, Basso a destra e Popescu a sinistra in modo particolare,  creano diversi problemi alla retroguardia avversaria.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy