Dal PD parte la mozione per revocare al Modena FC la gestione del Braglia

Dal PD parte la mozione per revocare al Modena FC la gestione del Braglia

E’ stato spesso oggetto di cronaca in questi mesi il difficile e conflittuale rapporto tra il Patron del Modena Football Club e l’intera amministrazione comunale, dal sindaco ai suoi vari collaboratori. Il motivo di tale discussione è il mutuo sullo Stadio Alberto Braglia, stipulato quindici anni fa conseguentemente all’accordo siglato tra l’allora Presidente del Modena, Amedei, e il sindaco dell’epoca Barbolini. Il mutuo per la modernizzazione dell’impianto nel 2002, a seguito della promozione dei canarini nella massima serie, prevedeva l’impegno economico del comune attraverso una fidejussione al Credito Sportivo, mentre alla società di Viale Monte Kosica spettava il mutuo. Ed ecco il problema: il costo troppo elevato, secondo l’attuale dirigenza,  del mutuo sullo Stadio Braglia è stato il motivo di discussione tra Caliendo e Comune. Il mancato pagamento delle ultime due rate, la prima dello scorso giugno la seconda di dicembre, sono state motivate dal Presidente gialloblù con il bisogno di liquidare prima altri debiti necessari per l’iscrizione del Modena al campionato di Lega Pro. In questi mesi infine abbiamo assistito ad un botta e risposta tra i due schieramenti, una pesante scossa sulla diatriba è però arrivata nella giornata di ieri, quando i consiglieri Pd Andrea Bortolamasi e Marco Forghieri hanno redatto una mozione che nelle prossime ore presenteranno al sindaco di Modena Giancarlo Muzzarelli. Tale mozione se approvata dal Consiglio Comunale provvederà a far diventare entro il prossimo 30 giugno il comune di Modena gestore dello Stadio Alberto Braglia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy