Fano-Modena, le pagelle dei gialloblu

Fano-Modena, le pagelle dei gialloblu

Commenta per primo!

Manfredini 6,5: attento quando viene chiamato in causa, si fa vedere soprattutto in occasione del tiro dal limite di Gabbianelli, su cui compie un’ottima parata. Molto sicuro anche in uscita sui cross del Fano.

Ambrosini 5,5: tra i tre difensori, è quello che soffre di più la pressione del Fano, venendo anche ammonito. Capuano lo capisce e lo sostituisce all’intervallo (dal 46′ Accardi 6: anche lui fatica un po’ all’inizio, soprattutto perché viene buttato in mischia nel momento migliore per gli avversari. Gradualmente, però, prende le misure di Gabbianelli e lo neutralizza)

Milesi 6,5: è il leader e il primo protagonista di un reparto molto solido; i palloni alti sono tutti suoi e anche palla a terra se la cava egregiamente.

Fautario 6: gestione tranquilla, aiutata anche dal fatto che Popescu copre bene il suo esterno e quindi si trova raramente in situazioni di difficoltà.

Calapai 6: qualche buono spunto in fase offensiva e tanto lavoro di copertura. Non ha certo l’estro e l’imprevedibilità di Basso, ma si sta rivelando un giocatore utile per la causa. (dall’82’ Basso SV)

Remedi 6,5: la partita si mette fin da subito sul piano fisico e lui, che si trova a suo agio in queste situazioni, si esalta, sradicando un’infinità di palloni a centrocampo e gestendoli con intelligenza.

Giorico 6,5: per un regista non è facile svolgere il proprio compito in mezzo a una confusione come quella di ieri sera, tuttavia non butta mai via il pallone e si rende protagonista anche di un’ottima fase di interdizione

Schiavi 6: malmenato dai centrocampisti avversari, non si lascia intimorire e cerca anche qualche giocata, oltre al solito lavoro di corsa e sudore.

Popescu 6: spinge tantissimo sulla fascia, mettendo spesso in difficoltà gli esterni del Fano, però i cross che sforna non risultano mai davvero pericolosi. Impeccabile invece in fase difensiva.

Nolé 6: gioca una partita di provocazione e di battaglia, senza mai trovare la giocata decisiva. Alcune giocate interessanti e la grinta che mette su ogni contrasto gli valgono però la sufficienza. (dall’86’ Loi SV)

Diop 5,5: riceve pochissimi palloni giocabili, ma nonostante l’impegno non riesce mai a tenere il pallone nè tanto meno a mettersi in condizione di pericolosità.

All. Capuano 6: mette in campo una squadra gagliarda e solida, che riesce a strappare un pareggio contro una formazione ben più affamata e bisognosa di punti. Rimane un po’ di rammarico per una partita che si poteva provare a vincere, ma la salvezza diretta rimane dietro l’angolo e già questo è più di un mezzo miracolo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy