Fano-Modena(0-0): Brutta partita, ma continua la striscia positiva dei canarini verso la salvezza

Fano-Modena(0-0): Brutta partita, ma continua la striscia positiva dei canarini verso la salvezza

Al Mancini finisce a reti inviolate una partita povera di emozioni, per il Modena però pareggio importante in vista dell’obiettivo salvezza.

Fano (4-3-1-2): Menegatti 6; Lanini 6, Trota 6, Zullo 5.5, Taino 6; Gabbianelli 6.5, Bellemo 6 , Carotti 6; Filippini 6.5; Germinale 6.5, Melandri 6.5.
A disposizione: Andrenacci, Ashong, Ferrarini s.v , Camilloni, Schiavini s.v. , Cazzola, Sassaroli, Cavo, Capezzani, Borelli, Fioretti 6, Masini
Allenatore: Cuttone

Modena (3-5-1-1): Manfredini 6; Ambrosini 5.5, Milesi 6, Fautario 6; Calapai 6, Remedi 6.5, Giorico 6.5, Schiavi 6, Popescu 6.5; Nolè 6, Diop 6.
A disposizione: Costantino, Guardiglio, Marino, Accardi 6, Zucchini, Olivera, Salifu, Basso s.v, Chiossi, Loi s.v, Ravasi.
Allenatore: Capuano

Fano-Modena al Mancini inizia con i canarini in avanti, grazie all’ottimo lavoro sulla fascia sinistra in modo particolare di Schiavi e Popescu, il Modena però non trova però l’occasione per portarsi in vantaggio, al 15′ finisce alto un tiro di Giorico. Gli uomini di mister Capuano continuano a guadagnare centimetri, senza trovare però la conclusione in porta. Ne approfitta così il Fano che si propone in avanti, al 36′ Ambrosini è costretto al fallo per contrastare una pericolosa ripartenza dei padroni di casa, arriva il cartellino giallo per il difensore canarino. Al 38′ su punizione di Schiavi riesce lo schema, ma Milesi viene anticipato di testa, sugli sviluppi del corner Diop ritenta il medesimo schema, ma questa volta é Nolè a lisciarla. Bene il Modena che continua ad intimorire la porta di Menegatti, approfittando delle sviste difensive dell’Alma. Al 43′ Melandri si spinge in avanti mettendo ancora una volta in difficoltà Ambrosini costretto al fallo, segue la punizione dalla quale però i padroni di casa non trovano la giusta combinazione per intimorire Manfredini. Decretati due minuti di recupero. Sugli sviluppi di una punizione battuta da capitan Giorico il Modena chiede il rigore per tocco di mano, Proietti però assegna solo il corner dal quale i canarini cercano la conclusione in porta con il centrocampista sardo Giorico, tiro che termina alto di poco. L’arbitro fischia la fine del primo tempo: Fano-Modena 0-0. La ripresa inizia con un cambio tra le file del Modena: esce Ambrosini entra Accardi, dunque tatticamente non viene modificata la disposizione in campo. Al 47′ ammonito Bellemo per fallo su Remedi, la partita si accende diversi falli da entrambe le parti. Al 52′ l’arbitro estrae l’ennesimo cartellino giallo per fallo di Torta su Schiavi mentre si stava proponendo in avanti. Al 54′ Gabbianelli vicinissimo alla rete del vantaggio grazie alla sponda di Melandri, i padroni di casa protestano per il mancato conferimento del corner. Il Fano nel secondo tempo aumenta il pressing, Melandri su tutti. Nel giro di pochi minuti l’Alma di presenta più di una volta davanti alla porta di Manfredini. 58′ ammonito Accardi per fallo su Gabbianelli. Il Modena nella ripresa fatica a farsi vedere in avanti, per l’Alma al 62′ esce Melendri ed entra Fioretti. Al 64′ annullata la rete del vantaggio al Fano per il fuorigioco di Germinale. Arrivati alla mezz’ora del secondo tempo le squadre si allungano, cala l’intensità, anche se al 73′ Nolè tenta il tiro defilato a sinistra senza, Menegatti controlla facilmente. Doppio cambio per i padroni di casa: entrano Schiavini e Ferrarini ed escono Carotti e Zullo per il Modena esce Calapai entra Basso. Terzo cambio anche per i canarini: entra Loi, e sempre confermando il 3/5/1/1 esce Nolé. All’87’ punizione di Popescu che tenta il tiro dalla distanza, da dimenticare. Nella ripresa il Modena salvo il passaggio non riuscito tra Nolè e Diop non è mai stato in grado di rendersi pericoloso. Secondo tempo povero di emozioni che termina dopo tre minuti di recupero a reti inviolate.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy