Guida al campionato: formazioni e mercato delle avversarie dei canarini

Guida al campionato: formazioni e mercato delle avversarie dei canarini

TuttoModena vi porta alla scoperta delle avversarie dei canarini: analisi dettagliata di ogni squadra dal mercato alla formazione.

Manca poco all’inizio di questa nuova stagione di Lega Pro, un campionato nuovo per i tifosi canarini, abituati da tempo ormai alla serie cadetta. Si è sentito  spesso dire  che il girone B, quello dei canarini, sia sulla carta il più difficile, infatti vi sono corazzate, come Venezia e Parma: squadre che puntano alla promozione in Serie B. Il vero obiettivo dei veneti guidati da Pippo Inzaghi è di raggiungere la massima serie nel giro di tre o quattro anni, e per realizzare il sogno  il  super presidente Tacopina non ha certo badato a spese. Superpippo dovrà necessariamente scontrarsi contro chi come lui vuole primeggiare, vale a dire il Parma dell’ex mister canarino Apolloni. A provare nell’arduo tentativo di battere le corazzate Pordenone, Padova e perché no anche il Modena. Ci aspetta sicuramente un campionato ricco di sorprese e colpi di scena, fresco anche delle recenti novità. Delle tante pretendi alla promozione ne potrà salire solamente una, oppure, due tramite playoff.  Salgono in serie B le prime di ogni girone. La quarta squadra che il prossimo anno entrerà nel campionato cadetto uscirà dai playoff: a questa fase parteciperanno le seconde e le terze di ciascun raggruppamento, oltre alle due migliori quarte classificate. Per stabilirle servirà la classifica avulsa che terrà conto nell’ordine:a) dei punti conseguiti nei rispettivi gironi; b) a parità di punti, della differenza tra le reti segnate e quelle subite; c) del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato; d) del minor numero di reti subite nell’intero Campionato; e) del maggior numero di vittorie realizzate nell’intero Campionato;
f) del minor numero di sconfitte subite nell’intero Campionato; g) del maggior numero di vittorie esterne nell’intero Campionato; h) del minor numero di sconfitte interne nell’intero Campionato. Lo stesso criterio è valido per determinare la graduatoria fra terze e seconde classificate per la formulazione degli accoppiamenti playoff: A) Miglior seconda-Peggior quarta B) Seconda seconda-Miglior quarta C) Terza seconda-Peggior terza D) Prima terza-Seconda terza.

ALBINOLEFFE

Nel campionato 2015/16 termina diciassettesima nel girone A della Lega Pro. Dopo aver perso i play-out con la Pro Piacenza retrocede in Serie D, ma è salvata dal ripescaggio in extremis il 10 agosto. Gli arrivi più importanti, delle ultime ore: Virdis, Giorgione, Magnino e Loviso.                                                                                                                        Formazione: Coser (Sudtirol), Zaffagnini (Fondi), Cortellini (Feralpisalò), Mandelli, Gavazzi (Avellino Serie B), Magli (Cosenza), Guerriera (Alessandria), Agnello (Catanzaro), Mastroianni (Carpi), Moreo (Entella), Gonzi (Mantova)
Allenatore : Alvini

ANCONA

Conclude come quarta nel girone B della Lega Pro la scorsa stagione. Molto attiva nel mercato, conclude trattative molto importanti, come quella di Djuric dal Cesena oppure di Battaglia dalle giovanili della Roma.                  Formazione(4-2-3-1): Rossini (Reggiana); Daffara (Lupa Roma), Ricci (Catanzaro), Kostadinovic (Dro), Malerba; Bambozzi , Battaglia (Roma); Forgacs(Atalanta) , Casiraghi (Ancona), De Silvestro (Virtus Lanciano) ; Regis (Ancona) Allenatore: Brini

BASSANO VIRTUS

Termina da terza del proprio girone, ma perde ai playoff contro il Lecce. Da segnalare gli arrivi dalla Serie B di: Cavagna, Bianchi e Crialese.                                                                                                                                                                 Formazione (4-3-3): Bastianoni (Varese); Bizzotto (Pisa), Formiconi (Cremonese), Pasini (Pistoiese), Crialese (Cesena) ; Minesso (Cittadella) , Proietti, Falzerano, Cavagna (Atalanta), Maistrello, Rantier.
Allenatore: D’Angelo

FANO

Lo scorso campionato termina seconda nel girone F di serie D. Vince i playoff e viene ripescata in Lega Pro. I colpo più importante fatto sul mercato sicuramente quello dell trequartista Gabbianelli, proveniente dal vivaio dell’Inter. Formazione: Menegatti (Cesena), Cazzola (Ancona), Torta , Ferrani (Campobasso), Taino (Pro Patria), Favo, Bellemo, Gabbianelli (Inter); Borrelli; Gucci, Cocuzza (Savona)                                                                                                      Allenatore: Cusatis

 

FERALPISALO’

Conclude come ottava del girone A di Lega Pro. Per il prossimo campionato si affida a tre scommesse provenienti dal vivaio di Milan e Torino: Parodi Turano e Gamarra, ma allo stesso tempo all’esperienza di Staiti, centrale proveniente dall’Entella. Del pre-campionato hanno colpito sicuramente le clamorose vittorie contro il Trapani prima, e poi per 6-1 contro il Brescia.                                                                                                                                                                               formazione: Caglioni, Parodi (Torino), Codromaz, Ranellucci, Allievi; Settembrini, Davì (Bassano), Staiti (Entella); Bizzotto (Cittadella), Romero, Guerra.                                                                                                                                   Allenatore: Asta

 

FORLI’

Termina terza nel girone D della Serie D, perde i playoff con la Correggese, ma viene ripescata in Lega Pro. I colpi più importanti sul mercato Ferretti dal Cesena e il giovane promettente Franchetti dall’Hellas.                                            Formazione: Turrin (Atalanta); Baschirotto (Cremonese), Vesi, Cammaroto (Bogliasco), Franchetti (Hellas Verona); Ferretti (Cesena), Capellupo, Tentoni (Atalanta); Tonelli (Romagna Centro), Parigi (Atalanta), Ponsat (Correggese) Allenatore: Gadda.

 

GUBBIO

Primo nel girone E della Serie D, promosso direttamente in Lega Pro. Tanti giovani scommesse provenienti da vivai molto importanti come, Atalanta, Bologna, Genoa e Palermo, conditi dagli arrivi di Valagussa e Zanchi rispettivamente da Entella e Perugia.                                                                                                                                                                  Formazione(4-3-3): Volpe(Juve); Pollace(Lazio), Marini, Rinaldi(Cuneo), Zanchi (Perugia); Croce, Romano, Lunetta (Atalanta); Ferretti, Candellone(Torino), Giacomarro(Palermo) .                                                                                  Allenatore: Giuseppe Magi

 

LUMEZZANE

Tredicesima nel girone A di Lega Pro la scorsa stagione. La squadra della provincia bresciana sembra per ora non apportare molte modifiche, rispetto alla squadra che ha concluso la scorsa stagione.                                                         Formazione(4-3-3): Pasotti; Rapisarda, Magnani, Tagliani(Sud Tirol), Bonomo; Varas, Genevier, , Calamai; Bacioterracino, Barbuti(Pescara), Leonetti (Bari).
Allenatore: Antonio Filippini

 

MACERATESE

Campionato di vertice lo scorso anno, conclusosi con un buon terzo posto nel girone B, l’avventura dei play-off termina con la sconfitta di Pisa.                                                                                                                                                            Formazione: Forte; Franchini(Carpi), Marchetti (Martina Franca), Gattari (Campobasso), Broli (Trakai); De Grazia (Ascoli), Quadri (Feralpisalò), Malaccari (Lupa Roma); Turchetta (Forlì); Colombi, Palmieri (Carpi)                             Allenatore: Giunti

 

MANTOVA

Termina da quindicesima nel girone A di Lega Pro, si salva vincendo i play-out contro il Cuneo. E’ la squadra di Lega Pro meno attiva sul mercato, per questo ci sono state proteste da parte dei tifosi.                                                           Formazione: Maniero(Crotone), Menini, Giacomi (Mantova Berretti), Zammarini, Siniscalchi (Pavia), Sene Pape (Entella), Bandini (Inter), Raggio Garibaldi, Marchi, Caridi,Maccabiti(Rezzato).                                                               Allenatore:Prina

 

MODENA

Retrocede come ventunesima dalla Serie B, nonostante sulla carta avesse una squadra più che all’altezza. E’ forse questo uno dei motivi, oltre a quello carattere economico, che hanno portato il Modena a stravolgere la propria rosa. Le tante cessioni da quella di Stanco a Luppi, hanno visto arrivi di giocatori con esperienza della categoria, come Marino, Cossentino e Olivera, ma anche di tante baby scommesse: Schiavi, Tulissi, Loi, Diakite.. Anagraficamente la squadra è molto giovane, l’età media è infatti di poco più di ventidue anni.                                                                                              Formazione (4-3-3): Manfredini, Calapai, Cossentino(Torres, serie D), Aldrovandi, Popescu, Osuji, Giorico, Olivera (Catanzaro), Schiavi (Novara), Tulissi (Atalanta), Loi (Cagliari)                                                                                      Allenatore: Pavan

 

PADOVA

Conclude da quinta nel girone A della Lega Pro. E’ inserita con Parma e Venezia tra le big di questo campionato, effettivamente nella rosa troviamo giocatori che possono fare la differenza, come l’ex Varese Neto .                                  Formazione (3-5-2): Bindi; Russo (Cremonese), Sbraga, Emerson (Livorno); Madonna (Spezia), Mandorlini (Pordenone), Filipe (Perugia), Dettori (Carrarese), Favalli; Alfageme(Casertana), Neto Pereira.
Allenatore: Brevi

 

PARMA

Vince nel proprio girone D di Serie D, inoltre si aggiudica lo scudetto come miglior prima. L’obiettivo è risalire in Serie B, per poi tornare, dopo il fallimento, nella massima serie. Per potersi aggiudicare la promozione il Parma è intervenuto sul mercato, con acquisti molto importanti per la categoria: Calaiò, Miglietta, Scavone..                                                 Formazione:Zommers (acquistato da Aahrus), Giorgino, Lucarelli, Coly (Pro Vercelli Serie B); Garufo (Catania Lega Pro), Baraye, Miglietta, Scavone (Pro Vercelli Serie B), Nunzella (Virtus Lanciano Serie B); Calaiò (Spezia Serie B), Evacuo.                                                                                                                                                                                   Allenatore:Apolloni

 

PORDENONE

Conclude da seconda del proprio girone, quello A, e ai play-off ne esce sconfitta dal Pisa. Per la prossima stagione tenta la promozione affidandosi alla rosa anagraficamente più vecchia, infatti l’età media della squadra è di ventisei anni. Confermato Cattaneo, protagonista indiscusso dei suoi la scorsa stagione.                                                                                Formazione: D’Arsiè, Pellegrini (Rubor Siena), Stefani, Ingegneri (Cesena), Semenzato (Bassano Virtus), Misuraca (Bassano Virtus), Burrai (Rubor Siena), Suciu (Torino), Cattaneo, Arma (Reggiana), Pietribiasi (Bassano Virtus).   Allenatore: Tedino.

REGGIANA

Settima nel girone A di Lega Pro, vuole essere protagonista nel prossimo campionato. A testimonianza di ciò gli arrivi importanti, sia dal punto di vista economico che tecnico, di bomber Marchi dalla ProVercelli, Cesarini dal Pavia e dal Benevento Angiulli.                                                                                                                                                                  Formazione (4-3-1-2): Perilli; Mogos, Spanò, Sabotic, Ghiringhelli(Pavia); Bonetto(Inter), Bovo,(Salernitana) Angiulli(Bevento); Nolè; Guidone(Santarcangelo), Marchi (Pro Vercelli).                                                                                    Allenatore:Colucci.

SAMBEDETTESE

Neopromossa nella categoria, grazie alla promozione dello scorso anno come prima del girone F di Serie D. Per tentare di mantenere la categoria i marchigiani hanno stravolto la squadra risetto alla scorsa stagione.                                                                                                                                                                                    Formazione (3-5-2): Frison(Catania); Di Filippo(Lanciano), Radi(Ancona), Di Pasquale (Chievo); Tavanti(Juve), Berardocco(Carrarese), Lulli(Savona), Minotti(Atalanta), Pezzotti; Sorrentino, Di Massimo(Pescara).              Allenatore: Palladini

SANTARCANGELO

Conclude da undicesima nel girone B di Lega Pro. Tra la formazione spunta un ex Modena molto noto ai tifosi canarini, si tratta di Daniele Dalla Bona, il varesino classe ’83.

Formazione(3-5-2): Gallinetta(Juve); Oneto(Entella), Adorni(Cesena), Sirignano (Paganese); Posocco (Spal), Valentini, Dalla Bona (Mantova), Gatto (Chievo), Carlini(Arezzo); Cesaretti (Feralpisalò), Cori(Cesena).

Allenatore: Marcolini.

SUDTIROL

Termina da decima nel girone A di Lega Pro. Obiettivo salvezza tranquilla, dopo un precampionato da dimenticare.

Formazione: Marcone(Trapani), Tait, Di Nunzio (Cosenza), Bassoli (Chievo), Sarzi(Carpi), Obodo(Juve Stabia), Furlan, Cià, Torregrossa(Novara), Tulli e Gliozzi (Sassuolo).

Allenatore:Viali.

TERAMO

Conclude lo scorso campionato come ottava all’interno del girone B. Il big che spunta nella rosa è sicuramente Sansovini. La presentazione ufficiale della squadra, originariamente prevista questa sera è stata posticipata a data da destinarsi, la motivazione il cordoglio alle vittime del terremoto che ha colpito il Centro Italia nella notte.

Formazione: Rossi (Atalanta); Placido (Sampdoria), Caidi, Altobelli (Pescara), Karkalis (Pescara); Di Paolantonio, Amadio, Petermann (Palermo); Forte (Pescara); Croce (Monopoli), Sansovini (Pescara).

Allenatore: Zauli

VENEZIA

Fresca di promozione nel girone C di Lega Pro come prima, la squadra veneta punta alla doppia promozione e per farlo il super presidente Tacopina ha sborsato tanto denaro: dal mister, Inzaghi, ad un mercato volto ad accaparrarsi giocatori che per anni hanno militato in B, tra l’altro anche ex del Modena come Garofalo, Ferrari, Bentivoglio e Marsura.

Formazione:(4-3-2): Facchin(Pavia); Cernuto, Malomo (Pavia), Modolo, Garofalo(Novara); Fabris, Pederzoli (Pordenone), Acquadro (Borgosesia); Fabiano, Ferrari(Lanciano), Marsura (Udinese).

Allenatore: Inzaghi.

");}; // ]]> // ]]> // ]]> // ]]> // ]]> // ]]> // ]]> // ]]>

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy