Il Modena perde a Parma e termina ultimo in classifica

Il Modena perde a Parma e termina ultimo in classifica

Pesante sconfitta per 3-1 a Parma che condanna i canarini all’ultimo posto in classifica a pari merito con il Fano, dopo le vittorie delle rivali Mantova e Forlì. I gol di Calaiò, Giorgino, poi accorcia le distanze Giorico per il Modena, ma un rigore di Corapi condanna definitivamente i canarini.

Oggi è andato tutto storto, dalla prestazione dei gialli ai risultati dagli altri campi, anti vigilia da incubo per il Modena che termina ultimo in classifica. I gialloblù, anche per merito dei crociati, non sono riusciti a mettere in campo l’incursione agli avversari a cui ci avevano abituato nelle prestazioni della gestione Capuano. Attacco praticamente nullo, senza idee e mai pericoloso, con Diakite non al top, è Giorico a trovare il goal grazie ad una deviazione avversaria, per il resto per Zommers è una giornata di riposo. La difesa oggi imbarazzante, colpevole in tutti e tre i goal di errori da principianti, in modo particolare da parte di Accardi in occasione dei primi due goal e ingenuità di Aldrovandi che ha chiuso definitivamente le speranze dei canarini, portando i padroni di casa sul 3-1. Il Parma rinvigorito dalla nuova gestione tecnica si è limitato a controllare una squadra debole e incolore, senza volersi imporre troppo. E’ una sconfitta che interrompe un periodo positivo, quello della gestione Capuano, e vede i canarini fare un notevole passo indietro rispetto alla partita contro il Gubbio. Per la salvezza dei canarini bisogna pensare positivo e credere che quello di questa sera sia stato solo un passo falso perché questi due mesi per il Modena si preannunciano decisivi, e non sarà facile vedendo che le altre continuano a vincere.   Giovedì in casa contro la Feralpisalò occorrerà ritrovare il Modena visto sabato, per tenersi aggrappati al gruppone, anche se non sarà facile senza Tulissi e Bajner.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy