Lega Pro: la sessantesima sarà l’Albinoleffe, oggi i calendari

Lega Pro: la sessantesima sarà l’Albinoleffe, oggi i calendari

Lega Pro, la sessantesima squadra sarà l’AlbinoLeffe: bocciato il ricorso Cavese. Niente da fare per il club campano, il Collegio di Garanzia del Coni ha rigettato l’istanza per l’iscrizione in Lega Pro.

Nella giornata ieri è stato reso noto il ripescaggio in Lega Pro dell’Albinoleffe, la squadra di Bergamo disputerà il girone B con i canarini. Ad ufficializzarne la presenza nella prossima stagione 2016-17,  la sentenza del Collegio di garanzia dello sport, presieduta dal Mario Sanino, che ha respinto il ricorso della Cavese.La società seriana è al secondo ripescaggio consecutivo, mentre  l’ultima speranza della squadra campana è il ricorso al Tar.

Il comunicato diramato dalla società sul proprio sito web:

Il Collegio di Garanzia dello Sport presso il CONI nell’odierna udienza, ascoltate le argomentazioni dello staff legale composto dagli avvocati Eduardo Chiacchio, Luca Tettamanti, Michele Cozzone e Monica Fiorillo, ha sentenziato che la società da ripescare in Lega Pro è l’U.C. AlbinoLeffe S.r.l..

Il Presidente Gianfranco Andreoletti ringrazia calorosamente lo staff legale per l’ennesima vittoria ottenuta, ulteriore dimostrazione di competenza e di attaccamento, anche affettivo, ai colori sociali“.

Intanto oggi al Teatro Regio si svolgeranno i sorteggi per il calendario della categoria. Il ricorso della Cavese contro la decisione del Consiglio Federale della Figc di non ammetterla al ripescaggio, presentato il 6 agosto, è stato giudicato “infondato” e dunque respinto “per non aver soddisfatto tutti i requisiti all’uopo prescritti, per i motivi specificati, relativamente a ciascuna di esse, nelle relazioni del 3 agosto 2016″ nonchè per l’impugnazione del provvedimento/parere della COVISOC del 3 agosto 2016 e di tutti gli atti annessi, connessi, collegati e conseguenti alla suddetta delibera”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy