L’iniziativa “Non c’è partita senza avversario” proseguirà fino alla fine del campionato

L’iniziativa “Non c’è partita senza avversario” proseguirà fino alla fine del campionato

E’ stata accolta con grande entusiasmo in tutti gli stadi della terza serie l’iniziativa “Non c’è partita senza avversario” promossa dall’Associazione Italiana Calciatori e subito adottata dalla Lega Pro. In tutte le sedi degli incontri di Lega Pro i capitani di ciascuna squadra sono entrati sul rettangolo di gioco vestendo la casacca dei colleghi della squadra avversaria.
Giunti a centrocampo i capitani si sono scambiati le maglie indossando ciascuno la sua, prima di scambiarsi anche i gagliardetti delle società. Il tutto è stato sottolineato dagli scroscianti applausi del pubblico presente sugli spalti che ha gradito l’iniziativa e condiviso i propositi che l’hanno originata Lo scambio delle maglie fra capitani prima di ogni gara durerà almeno sino al termine della stagione in corso. Si tratta di un atto simbolico che vuole riportare tutto sui binari della correttezza e del fairplay dopo gli ultimi incresciosi episodi che hanno visto giocatori, tecnici e dirigenti di varie società vittime della stupidità e dell’indole violenta di pseudotifosi.
L’iniziativa continuerà fino al termine del campionato, così il capitano del Pordenone Mirko Stefani si scambierà la maglia con il capitano canarino Daniele Giorico.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy