Modena – Forlì: analisi del match e probabile formazione

Modena – Forlì: analisi del match e probabile formazione

Partita fondamentale da non cruciale per il campionato. Mancherà Nolè per squalifica, out sempre Laner e Osuji.

La vittoria quasi a sorpresa contro l’ Albinoleffe ha riacceso gli animi in casa gialloblu visto che la zona dei playout è stata lasciata alle spalle. Un vantaggio non decisivo dato che si parla di un solo punto ma abbastanza concreto per far preparare con tranquillità lo scontro diretto. Il Braglia domani ospiterà il Forlì, forse una delle formazioni rivelazione della seconda metà di stagione dato l’eroico  recupero di punti effettuato nelle prime giornate dell’anno. Con la chiusura del 2016 la squadra romagnola si trovava in ultima posizione con una crisi societaria abbastanza seria ma già dal mercato di gennaio si è intravisto qualcosa di nuovo tanto che alcuni colleghi hanno voluto assegnarli il nomignolo di “Real- Forlì”.  E’ solamente una lunghezza che separa le due formazioni con i canarini fermi a 32 mentre gli uomini allenati da Gadda si trovano al limite della zona rossa a 31. Partita che ricorda il sapore amaro del rimpianto dovuto alla sfida d’andata quando gli uomini dell’ex tecnico Pavan si fecero raggiungere nell’ultimo minuto di recupero da un rigore a sfavore fissando il punteggio sul 2-2. Per quanto riguarda i risultati, i biancorossi provengono da un pareggio interno contro il Fano mentre l’ultimavittoria risale a poco più di un mese fa quando si imposero per 1-0 sul Gubbio: nelle restanti sfide un buon pareggio in casa del Parma e due sconfitte contro Lumezzane e Santarcangelo. Capuano invece è galvanizzato dalla vittoria dell’ultimo match anche se definisce “estremamente importante” ma non “decisiva” la sfida di domani dato che in palio ci sono ancora 18 punti prima della fine del campionato. L’assenza di Nolè, fermato dal giudice sportivo per somma di ammonizioni,  pesa sull’organico della squadra sommata al forfait di lunga durata di Laner e Osuj. Probabile coppia di attacco composta da Diop e Diakite mentre Basso e Manfredini si candidano nuovamente per una maglia da titolare.

Capuano si affida quindi al 3-5-1-1 che in mancanza di Nolè potrebbe trasformarsi in un 3-5-2Manfredini sembra aver nuovamente la possibilità di tornare titolare tra i pali mentre nessuna modifica per quanto riguarda il trio difensivo composto da Ambrosini, Milesi Fautario. Come di consueto Giorico farà da perno in regia supportato da RemediSchiavi come mezzali, Popescu sicuro di giocare sulla corsia di sinistra mentre rimane il  ballottaggio tra CalapaiBasso  sull’opposta con l’ex Catania in vantaggio per una maglia da titolare. In mancanza di altri trequartisti, Diakite giocherà affiancato a Diop.

1573186_Modena

Modena (3-5-2): Manfredini, Ambrosini, Milesi, Fautario, Calapai, Remedi, Giorico, Schiavi, Popescu, Diop, Diakite

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy