Modena-Forlì, le pagelle dei gialloblu

Modena-Forlì, le pagelle dei gialloblu

Commenta per primo!

Manfredini 6: ritorna titolare e si dimostra attento in quelle (pochissime) occasioni in cui è chiamato in causa.

Ambrosini 6: marca e chiude molto bene gli attaccanti avversari, ma sbaglia troppi palloni in impostazione.

Milesi 6,5: altra ottima partita da leader del reparto arretrato, si fa notare soprattutto con una chiusura provvidenziale sull’unica azione pericolosa del Forlì.

Fautario 6: gioca una gara molto simile a quella di Ambrosini. Risulta impeccabile negli interventi difensivi, ma gioca solo di lanci lunghi, mentre dovrebbe essere il regista difensivo. (dal 73′ Basso 6: entra e porta un po’ di verve alla manovra gialloblu. Purtroppo non gli bastano 20 minuti per incidere)

Calapai 5: impreciso su tutti i cross, insicuro in fase di spinta e in più si divora un’ottima occasione stoppando il pallone con il braccio (ed era solo in area…).

Remedi 6: nettamente il migliore dei gialloblu da centrocampo in su. Un sacco di chilometri corsi e di recuperi fondamentali, impedendo al Forlì di manovrare il gioco. Manca un po’ in fase di impostazione, ma comunque parliamo di una prestazione positiva.

Giorico 5: ok, riceve meno palloni del solito dalla difesa, che preferisce spazzare piuttosto che giocare palla a terra. Ok, davanti Diop e Diakitè non gli offrono nemmeno un riferimento. Queste partite però dovrebbe deciderle lui, prendendo per mano la squadra e gestendo il gioco a centrocampo. Risulta invece spento e perde troppi palloni.

Schiavi 5: ok, tanta corsa, ma veramente troppi palloni persi. Da uno con la sua qualità ci si aspetta una gestione palla ben più intelligente. (dall’87’ Olivera SV)

Popescu 6: meno brillante rispetto al solito, ma comunque quando è chiamato in causa propone qualche giocata più interessante rispetto alla piattezza della partita.

Diop 5: ha tra i piedi il pallone che potrebbe decidere la partita e mille modi per calciarlo, ma sbaglia malamente. Per il resto si sbatte di più rispetto al suo compagno di reparto, ma comunque non basta.

Diakitè 5: inesistente in area di rigore, non riesce mai ad avere la meglio sui difensori forlivesi e risulta piuttosto inutile anche in pressione. Lo stesso Capuano ammette di avere difficoltà a trovargli una collocazione precisa nel suo attacco. (dal 70′ Loi 5: sbaglia tutti i palloni che tocca, compresa una discreta occasione in area)

All. Capuano 5,5: non riesce a trovare soluzioni all’abulia dell’attacco canarino, e sicuramente non aiuta tenere in panchina Basso per fare posto a Calapai. Non gli si può invece attribuire alcuna colpa per la scelta della coppia Diop-Diakitè, in quanto con l’assenza forzata di Nolé era quasi impossibile assortire un reparto offensivo adeguato. Gli fa sicuramente merito la fase difensiva impeccabile, ma serve anche segnare per portare a casa punti…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy