Modena, la trattativa è fallita

Modena, la trattativa è fallita

Con un comunicato, il numero 1 della Safim Srl annuncia il suo abbandono dai negoziati per la cessione

Il futuro del Modena, adesso, è quanto mai incerto. Infatti, Carmelo Salerno, numero 1 della Safim Srl, tramite un comunicato, ha annunciato il suo disimpegno da qualsivoglia trattativa per l’acquisizione del sodalizio gialloblù. Questo il testo: “Con immenso rammarico, visto l’impegno personalmente profuso per tentare di salvare la squadra della nostra Città, sottraendo tempo alla mia famiglia e alla mia attività lavorativa, dopo anche avere fattivamente contribuito all’iscrizione al prossimo campionato di Serie C a livello economico con un concreto contributo, devo purtroppo comunicare l’interruzione definitiva di ogni trattativa con l’attuale proprietà del Modena Fc, facente riferimento al sig. Antonio Caliendo. Per amore di verità, devo precisare che dopo avere raggiunto un accordo nella notte di giovedì 13 luglio scorso con l’assistenza e la presenza dei rispettivi stimati professionisti, l’attuale proprietà inaspettatamente ha deciso di modificare le condizioni per trasferire le quote del Modena Fc. Io, tramite i miei professionisti (avv. Stefano Cipolli e dott. Raffaele Pepe), con l’esercizio di molta pazienza e senza scoraggiarmi, ho proposto nuove condizioni ancorché peggiorative per il sottoscritto, rendendomi disponibile ad accollarmi una ingente massa di debiti (ovviamente derivanti dalla gestione attuale), aggiungendo anche un riconoscimento economico a favore dell’attuale proprietà. Unica condizione posta, relativamente alla nuova proposta contrattuale era l’esecuzione positiva di un parziale piano di sdebitamento stragiudiziale, che potesse consentire di ridurre i debiti stessi. Solo ciò avrebbe permesso alla eventuale futura proprietà di gestire la società senza comprometterne i risultati sportivi e riducendo al contempo il rischio di default, onorando i pagamenti dovuti. Anche ciò non è stato giudicato sufficiente per concludere positivamente una trattativa, malgrado quanto descritto ritenevo potesse essere l’unica reale possibilità per gestire correttamente e con serenità il Modena Fc. Da qui la mia decisione di interrompere ed abbandonare dopo mesi di estenuanti trattative, con sincero dispiacere, ogni velleità di acquisire la proprietà del Modena Fc. Con l’occasione porgo le mie scuse ai tifosi ed alla città per avere creato entusiasmo ed aspettative che non sono stato messo nelle condizioni di poter esaudire. Non posso quindi che ringraziare tutti quanti per gli innumerevoli attestati di stima e fiducia che mi sono stati espressi. Auguro in ogni caso al nostro Modena Calcio un futuro radioso”. 

 

 

fonte: il Resto del Carlino Modena

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy