Sambenedettese – Modena: analisi del match e probabile formazione

Sambenedettese – Modena: analisi del match e probabile formazione

Domani la prima del neo mister canarino, assenti Osuji e Chiossi per infortuni. Verrà testato il 3-5-1-1

Dopo la vittoria settimanale contro il Fiorano, domani il neo mister Capuano avrà la possibilità di testare la sua “creatura” sul campo della Sambenedettese. Un’avversaria temibile ed in un buon momento di forma: quinto posto maturato dopo tre risultati utili consecutivi. Il Modena dovrà invece cercare di risollevarsi e soprattutto si aspetta con ansia il resoconto della mano impressa dal mister. Canarini terzultimi in classifica a solo due lunghezza da Mantova e Forlì, fanalini di coda della categoria, con l’ultimo successo che risale addirittura alla partita contro il Sudtirol di quasi due mesi fa ed un unico punto conquistato nelle ultime sei gare. Una situazione dunque abbastanza critica ma non disperata visto che la zona salvezza si trova ad appena due punti dalla squadra di Capuano (ferma a 11). L’infermeria conta ancora qualche acciaccato come Osuji e Chiossi: il primo lo vedremo difficilmente in campo prima del nuovo anno dopo una ricaduta al problema già evidenziato in precedenza, il giovanissimo classe 99′ invece ha subito un trauma in allenamento alla coscia e dovrà stare fermo almeno venticinque giorni. Manca ancora Marino che però ha ripreso ad allenarsi sul campo. Cambio di modulo inevitabile per il post Pavan con il 3-5-11 che diventa sempre la formazione più accreditata.

“Eziolino” cambierà le carte in gioco e come appena scritto schiererà un 3-5-1-1: Manfredini perderà la fascia di capitano ma rinnoverà la sua presenza nella porta difesa dal trio Aldrovandi, Accardi Popescu. Il rumeno non giocherà più esterno come aveva fatto fin’ora ma tornerà nel  suo ruolo d’origine; chi giocherà sulla corsia esterna sarà probabilmente Basso a sinistra mentre Calapai sull’opposta. Giorico diventerà il fulcro del gioco e della squadra guadagnando la fascia da leader ed un posto in regia, affiancato da SchiaviLaner. Il ruolo di trequartista mobile ed abile a saltare l’uomo sarà interpretato da Tulissi alle spalle di Ravasi, favorito su Diakite e Bajner.

1536416_Modena

Modena (3-5-1-1): Manfredini, Accardi, Aldrovandi, Popescu,Calapai, Laner, Giorico, Schiavi, Basso, Tulissi,Ravasi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy