Sambenedettese-Modena(1-1): avvio al top, ma sul finale ritorna il vecchio Modena

Sambenedettese-Modena(1-1): avvio al top, ma sul finale ritorna il vecchio Modena

Pareggio alla prima per Capuano a Sambenedetto termina 1-1. A decidere il match le reti di Mancuso al 46′ e il pareggio di Basso al 56′

Come ha dichiarato mister Capuano nel post partita i problemi ci sono, ma per la prima volta dopo mesi notiamo un miglioramento in questa squadra e quindi possiamo considerare più che positiva la prima partita del mister gialloblù.  Il Modena parte con il turbo in avvio, tant’è che per i primi trenta minuti non lasciano spazi ai padroni di casa, grazie ad una netta supremazia fisica e tattica dei canarini che non sembrano minimamente ricordare la squadra a cui ci eravamo abituati. Particolarmente giovato dalla cura Capuano sembra il reparto offensivo con il nuovo modulo 3-5-1-1  del quale Tulissi e Schiavi sono stati i migliori interpreti, almeno nei primi venti minuti, supportati dal forte avvio. Il Modena ha dato il meglio di sé fino a che è riuscito a rimanere corto e pressare alto, rimanendo spesso nell’area avversaria, ma se escludiamo il tiro di Calapai per i gialloblù non ci sono state altre concrete occasioni da gol. La seconda nota positiva è lo schema che su punizione ha portato al pareggio di Basso. L’altra faccia della medaglia è stato il secondo tempo, dove il calo fisico ha portato il Modena a subire l’incursione avversaria, arretrando pericolosamente nelle retrovie senza quasi mai riuscire ad uscirne. Gli ultimi venti minuti in modo particolare hanno mostrato tutta la vulnerabilità del reparto difensivo canarino, occorre inoltre ricordare l’errore dal dischetto di Mancuso sul finale. Capuano dovrà quindi lavorare soprattutto sul Modena del secondo tempo che ha ricordato quello della gestione Pavan, e preservare invece la cattiveria messa in campo dell’ottima prima fazione di gara.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy