Venezia – Modena: analisi del match e probabile formazione

Venezia – Modena: analisi del match e probabile formazione

Difficile la trasferta contro la capolista Venezia ma Capuano non si da per vinto: confermati i 10/11 della sfida contro il Lumezzane

Il pareggio maturato nell’ultimo turno contro il Lumezzane ha fatto riaffiorare quei brutti presentimenti legati alla zona rossa dei playout che, dalla trasferta di Bassano, sembrava ormai essere messa definitivamente alle spalle. Il problema degli scontro diretti è da qualche anno a questa parte un problema non indifferente per i canarini, basti pensare alla sfide contro il Como dell’anno passato: la squadra Lombarda era il fanalino di coda della categoria cadetta ma i canarini hanno ottenuto un pareggio in trasferta e addirittura la sconfitta tra le mura amiche. Un fattore psicologico che per ora nemmeno Ezio Capuano è riuscito ad abbattere e che adesso rischia anzi di diventare ancora più peso data la difficile trasferta di domani in casa del Venezia. La capolista proviene dalla vittoria in semifinale di Coppa Italia di Lega Pro ed andrà a sfidare il Matera per aggiudicarsi la coppa confermando così di essere la squadra più in forma del momento nel Girone B di Lega Pro. Sono 5 i punti di vantaggio sul Parma secondo e la squadra di Inzaghi non sembra avere la voglia di fermarsi: 61 punti contro i 29 del Modena, a pari merito con Mantova in cima alla zona playout. Tra i canarini, orfani di Diakite e Osuji, verranno probabilmente confermati i dieci undicesimi della partita contro il Lumezzane ad eccezione di Accardi, punito per l’errore sul gol ospite e in evidente calo fisico: al suo posto partirà titolare Ambrosini. In settimana, contro la formazione Berretti, è stato provato il 3-4-3 ma pare che questo modulo venga adottato solo in caso di svantaggio per dare un taglio più offensivo alla squadra, dunque il cambio di schieramento dovrebbe essere escluso.

Canarini che si schiereranno con il consueto 3-5-1-1: davanti all’inamovibile Manfredini giocherà il trio di difesa che sarà composto da Milesi, FautarioAmbrosini. Conferme sulle fasce per Popescu a sinistra mentre Basso partirà quasi sicuramente dal primo minuto sull’opposta a discapito di Calapai. In regia giocherà Giorico supportato da Laner e uno tra SchiaviRemedi come mezz’ali anche se l’ex Novara sembra avere più chance di partire dal primo minuto. Nessun cambiamento in attacco con Nolè sulla trequarti di campo che farà da sostegno a Diop prima punta.

1567121_Modena

Modena (3-5-1-1): Manfredini, Ambrosini, Milesi, Fautario, Basso, Schiavi, Giorico, Laner, Popescu, Nolè, Diop

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy