Bergodi: “Siamo di fronte a un bivio. I tifosi? Ci hanno chiesto di lottare”

Bergodi: “Siamo di fronte a un bivio. I tifosi? Ci hanno chiesto di lottare”

Mister Bergodi ha presentato il match di domani sera contro il Perugia, la gara forse più importante e delicata dell’intero campionato

Bergodi

Mister Bergodi ha presentato il match infrasettimanale di domani contro il Perugia: “Credo che sia un vantaggio rigiocare subito, così non ci fasciamo la testa coi pensieri negativi e ci concentriamo subito sulla prossima partita. Abbiamo avuto un confronto e i ragazzi sono già passati sopra a questa sconfitta; abbiamo avuto anche un incontro civile con i tifosi. Devo valutare Gozzi, ma qualcuno rientra dalle squalifiche. Dobbiamo recuperare le forze in vista della partita. Anche io ho avuto poco tempo a disposizione, però in linea di massima la formazione ce l’ho in testa. Dal Perugia mi aspetto che sia una squadra che si difende bene, un po’ altalenante nei risultati ma in classifica è a ridosso dei play off; è una squadra come il suo allenatore: scorbutica, rognosa, con giocatori di gamba dalla metà campo in su che spingono fin dalla difesa, sanno trasformare subito le azioni. C’è Ardemagni che è un gran giocatore e in B ha fatto sempre bene così come Fabinho anche se qua non si è espresso molto per altri problemi. Trasformano bene i contropiede e ci sarà da fare molta attenzione”.

Il clima non è dei migliori nell’ambiente, ma è adesso che serve il sostegno di tutti: “Spero di trovare più tifosi possibile – ha detto mister Bergodi -. Domani è un crocevia, mi aspetto un sostegno importante e nel colloquio i tifosi hanno chiesto di lottare per questa maglia e di uscire stremati dopo aver dato tutto e qualcosa ancora più di tutto, questo vogliono i tifosi: una squadra che lotta e che ha grinta. Se siamo lì i problemi li abbiamo e lo sanno anche loro che non si cambia tutto con la bacchetta magica, ma sono stati propositivi, ci avevano chiesto questo confronto e credo che abbiano dato un po’ di spinta ai ragazzi. Noi ci crediamo in questa salvezza e domani dobbiamo dare tutto. Errori speriamo di non farne più, però dobbiamo cercare di camuffare i problemi e non ripetere gli errori di disattenzione. Il margine di errore ora è zero, non si può più sbagliare. Una vittoria sarebbe fondamentale per la situazione in cui siamo. Mi accontenterei anche di vincere giocando male. Dobbiamo essere consapevoli e attenti perché siamo a un crocevia della nostra stagione, siamo di fronte a un bivio“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy