Campedelli: “Ringrazio i tifosi canarini, a Modena ho dato tutto e loro mi hanno dato di più”

Campedelli: “Ringrazio i tifosi canarini, a Modena ho dato tutto e loro mi hanno dato di più”

Le parole del vice di Apolloni Nicola Campedelli, l’ex canarino ieri è uscito dal campo tra gli applausi della curva.

Il vice allenatore del Parma Nicola Campedelli, ieri in panchina al posto dello squalificato Apolloni, ha parlato in sala stampa nel post gara dopo essere stato applaudito e acclamato dalla curva Montagnani: “Sapevamo che loro l’avrebbero messa sulla freschezza, sulla corsa. Volevamo far meglio, essere più corti e gestire meglio la palla. Potevamo far meglio a livello di gestione di palla e sfruttare quella superiorità numerica che avevamo, per guadagnare più metri e più cross. Quando li abbiamo fatti, li abbiamo messi in difficoltà: con le caratteristiche che abbiamo in questo momento, dobbiamo sfruttare di più i cross”. Perché sul piano della velocità il Modena sembrava andasse molto più forte? “Secondo me questo dipende anche dalle caratteristiche dei giocatori: loro avevano tre punte piccoline, di gamba; Evacuo, invece è un giocatore pesante: ci mette un po’ più di tempo per entrare in condizione. Loro in questo momento sono più agili, però non vogliamo trovare alibi: potevamo far meglio comunque”. Che effetto le ha fatto l’omaggio dei tifosi del Modena a fine gara? “Estremamente emozionante. Io quando vivo le partite, mi distolgo dal resto. A fine partita però ho ringraziato la gente che mi ha salutato. Sono stato 5 anni a Modena: io ho dato tutto, loro mi hanno dato di più. Posso solamente ringraziarli”. Come vede il Modena? “E’ una squadra che dà fastidio. Oggi ha giocato bene, però ha fatto fatica a concludere con continuità, perché magari erano più laterali che centrali. Complimenti a Pavan e ai suoi ragazzi, hanno giocato una partita coraggiosa ed estremamente valida.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy