Capuano: “Ci sono dei limiti oggettivi, ma sono contento”

Capuano: “Ci sono dei limiti oggettivi, ma sono contento”

Le parole di mister Capuano alla sua prima partita al Braglia contro il Fano dove ha ottenuto un buon pareggio per 0-0-

“Sotto il piano dell’applicazione sono convinto della prestazione, la mancanza di Giorico si è fatta sentire. Abbiamo giocato contro un avversario che si è chiuso, ma siamo stati noi ad aggredire. Per merito nostro o per  fortuna nel momento di difficoltà ho inserito un attaccante, e abbiamo creato tanto, anche se c’è rammarico perché non siamo riusciti a segnare. Abbiamo mosso la classifica , ma c’è ancora tanto da lavorare. Mancavano Bajner e Loi ho schierato tutto il potenziale offensivo, altrimenti avrei optato con scelte diverse. Sei cartellini a zero, non sono contro l’arbitro, ma non è stato pignolo con loro come quanto lo è stato con noi. Ho cinque partite da qui al mercato,  penso che la dirigenza sappia dove intervenire. Le nostre energie devono essere tutte messe per fare punti,  ma ci sono dei limiti oggettivi e non li nego. Andiamo a Mantova come abbiamo fatto oggi: dando il massimo per cercare di fare i tre punti, ci siamo dimostrati una squadra organizzata ed aggressiva.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy