Granoche: “Il percorso verso la salvezza è stato duro. Riguardo al mio primo gol…”

Granoche: “Il percorso verso la salvezza è stato duro. Riguardo al mio primo gol…”

Abbiamo intervistato Pablo Granoche al termine di Modena – Juve Stabia. Queste le sue parole: 

Oggi un’altra doppietta, da quando hai segnato quel rigore non ti sei più fermato.

“No, grazie a dio no. Le cose stanno andando bene e stanno arrivando gol e risultati per la squadra. Abbiamo praticamente raggiunto la salvezza che era un obiettivo molto importante. Adesso le cose diventano facili. La gente pensa che per noi sia stato facile, ma è stato un percorso molto duro. Il Modena ha fatto un gran girone di ritorno e siamo tutti contenti”.

Tu sei arrivato a gennaio e la situazione era molto critica. Immaginavi che la squadra potesse lottare per i play off già questa sera? 

“Già dalla partita contro il Varese, a cui ho assistito dalla tribuna, ho visto una squadra con qualità e si vedeva che poteva fare meglio di quanto potesse sembrare dalla classifica. Anche oggi abbiamo dimostrato molta umiltà. Siamo stati compatti nel primo tempo e ci siamo dimostrati che siamo una buona squadra”. 

Cos’è successo di preciso in occasione del primo gol?

“Sai, gli attaccanti fanno spesso molte corse a vuoto quando i difensori e il portiere spazzano via la palla. Oggi per fortuna il mio pressing ha avuto i suoi frutti, perchè la palla mi è rimbalzata sul piede e il portiere non è riuscito a recuperare la posizione, ma comunque io credo che gli attaccanti la fortuna se la debbbano cercare”.

Hai avuto anche una terza grande occasione quando hai colpito di testa. Forse se avessi stoppato e calciato sarebbe entrata

“E’ facile ripensare a cosa potevo fare. In quell’attimo ho sentito che dovevo prenderla con la testa, ma, ripensandoci potevo stoppare e tirare”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy