Nolè: “Le parole del mio procuratore? Solo il gioco delle parti…”

Nolè: “Le parole del mio procuratore? Solo il gioco delle parti…”

Ecco le prime parole di Nolè in gialloblù

Si è presentato oggi al pubblico di Modena uno dei due nuovi attaccanti, Nolè: “Sia io che Diop conosciamo bene la categoria e siamo carichi; parlo per me: sono molto carico, ho voglia di fare bene e di aiutare il Modena a uscire da questa posizione di situazione di classifica. A Reggio ho fatto un buon inizio di stagione e penso che se hanno tutti quei punti sia anche grazie al sottoscritto, ma sono voluto andare via e arrivare in un’altra grande piazza che non merita questa posizione e mi sento un giocatore di classifica alta, quindi voglio risalire con la maglia gialloblù. Iniziare con una vittoria già domenica sarebbe importante perché vincere aiuta a vincere e si sa che la testa conta tanto. Ci aspettano tante battaglie, ma ora partiamo da quella contro il Teramo. Sono molto soddisfatto e positivo, mi sono trovato subito a mio agio con mister e gruppo. Negli ultimi anni ho giocato quasi sempre dietro alla punta e mi trovo bene in questa posizione. Da quando ho messo la firma qui in sede sto aspettando il derby contro la Reggiana, spero solo di non prendere un’ammonizione domenica perché sono in diffida e non voglio assolutamente saltare quella partita. Le parole del mio procuratore sono state dettate solo dal gioco delle parti dei procuratori; io, appena ho sentito il mister e Pavarese, sono stato subito convinto della scelta. Con Colucci ho un bel rapporto, a Reggio sono un po’ confusi e credo abbiano fatto l’ennesimo errore mandandolo via perché è un ottimo allenatore. Con Diop mi troverò bene perché lui attacca molto la profondità e mi farà tanto spazio tra le linee e io dovrò essere bravo a cercarlo. Se segno a Reggio? Esulto!”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy