Bergodi: “La salvezza dipende dalla testa dei ragazzi”

Bergodi: “La salvezza dipende dalla testa dei ragazzi”

Cristiano Bergodi questa mattina ha analizzato il momento gialloblù e la sfida di domani pomeriggio a Chiavari.

Dopo una settimana piuttosto travagliata, il Modena domani pomeriggio torna in campo contro la Virtus Entella. Mister Bergodi ha parlato della gara di domani in conferenza stampa: “Siamo dispiaciuti per il risultato di sabato, abbiamo fatto una chiacchierata tra di noi e abbiamo convenuto che così non si può andare avanti. Abbiamo analizzato gli errori e le cose buone fatte, ammonizioni ed espulsioni sciocche vanno assolutamente evitate. La nostra mente è concentrata sulla prossima sfida, i ragazzi si sono allenati bene in questo senso. La salvezza dipende dalla testa dei ragazzi, chi non ci crede non può fare parte di questa squadra. Non conta tanto giocare offensivi o meno, importa la testa e il coraggio, senza coraggio non vai da nessuna parte, nel calcio come nella vita. Parlare coi giocatori è un modo per spronarli a fare bene, ci sono momenti difficili nel corso di una gara in cui non sei più padrone del campo e in quei casi bisogna saper gestire bene la gara. Attraverso il dialogo ho cercato di infondere sicurezza ai giocatori, anche se affrontiamo una squadra in forma non dobbiamo avere dei timori reverenziali. La situazione è difficile, non lo nascondo, se mi hanno chiamato un motivo ci sarà, comunque questi discorsi mi interessano poco, mi interessa il lavoro quotidiano. C’è tutto il tempo per recuperare, è chiaro che servono dei risultati positivi per raggiungere la salvezza. Il rapporto squadra-tifosi? Non vedo alcuna tensione sinceramente, l’episodio di ieri è un episodio isolato, stupido e che non ha nulla a che vedere col calcio. E’ chiaro che noi abbiamo l’obbligo di conquistare i tifosi attraverso i risultati, capisco se non sono contenti, faremo il possibile per renderli felici. Gozzi purtroppo non ci sarà, in settimana si è allenato poco e non sta benissimo, quindi lo lascerò a casa”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy