PAGELLE| Cionek ingenuo, Provedel evita la goleada

PAGELLE| Cionek ingenuo, Provedel evita la goleada

PROVEDEL 7: Compie un miracolo su un colpo di testa ravvicinato allontanando il pallone prima con un colpo di reni e poi togliendolo dai piedi di Budimir. Tiene a galla per più volte una barca che stava per affondare limitando la goleada. Non ha colpe sul gol subito

CALAPAI 5,5: Aveva iniziato bene la partita dimostrandosi molto propositivo in attacco. Con l’espulsione di Cionek ha dovuto difendere solamente contenendo difficilmente Martella

GOZZI 6,5: Si carica tutto il peso della difesa dopo l’espulsione di Cionek dimostrando di essere un pilastro della formazione canarina. Respinge tutto ciò che arriva dalle sue parti anticipando un colosso come Budimir.

CIONEK 4,5: Già da un po di partite si notava del nervosismo nelle sue giocate ma con il gestaccio di ieri sera l’ha combinata veramente grossa: manata ed espulsione diretta lasciando in 10 uomini la propria squadra per 70′. Sciocchezza che è costata cara ai canarini.

RUBIN 6: Più reattivo di Calapai ma con l’obbligo di difendere dopo l’espulsione del polacco senza mai riuscire a proporsi in fase offensiva.

NARDINI 5,5: Corre e ci mette l’anima ma è costretto a ritirarsi verso la propria porta sostenendo i compagni.

STANCO (80′) S.V

BELINGHERI 5: Nel finale si trova la palla gol dell’ 1-1 sul piede lisciando il pallone. Occasioni come queste in partite del genere non bisogna lasciarsele sfuggire…

BENTIVOGLIO 6: L’intenzione principale era quella di impostare le giocate per Granoche e compagni ma da quando i canarini sono rimasti in 10 è stato necessario correre ai ripari abbandonando la posizione centrale e arretrare. E’ costretto ad uscire a fine primo tempo per un lieve problema fisico

GIORICO (44′) 6: Subentra a Bentivoglio: difende palla per tutta la partita

GALLOPPA 5,5: Dopo una buona partenza fatica a trovarsi con il compagno di reparto; man mano che passa il tempo diminuisce di intensità.

LUPPI 6: Inizia la partita in maniera molto aggressiva creando grattacapi alla difesa calabra, è costretto ad uscire dolo l’espulsione di Cionek per rinforzare la difesa.

POPESCU (36′) 5: Subentra al posto di Luppi ma non riesce a dare sicurezza in fase difensiva. Il centrale di difesa non è il ruolo da lui preferito ma sicuramente poteva fare decisamente meglio sull’azione del gol di Budimir

GRANOCHE 6: una partita completamente inaspettata da parte del Diablo che è costretto a lottare da solo contro tutta la difesa rossoblu. Un leone in gabbia che non è riuscito a dimostrare tutto ciò che può dare a causa del mancato supporto di compagni intenti a difendere il risultato.

foto: Modena Football Club 1912

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy